Strumenti personali

Biblioteca di Fisica e Astronomia
Polo di Scienze, Farmacologia e Scienze farmaceutiche
This is just a brief note

Sezioni

Tu sei qui: Home / USA LA BIBLIOTECA / contenuti-usa-la-biblioteca / Laboratori di formazione

Laboratori di formazione

ultima modifica 28/10/2014 09:58

Le biblioteche del Polo Bibliotecario di Scienze organizzano corsi rivolti a studenti e dottorandi.
In particolare, segnaliamo i laboratori all’utenza sulla gestione delle bibliografie: l’Ateneo garantisce infatti l’accesso a RefWorks, un software web-based per la gestione bibliografica. Il numero massimo di persone per ogni laboratorio è di 12, mentre non c’è un numero minimo. Ci si può iscrivere (e disiscrivere) entro il giorno precedente la data del laboratorio.
Questi laboratori sono indirizzati prevalentemente agli studenti del Polo di Scienze (Astronomia, Biologia, Chimica, Fisica, Geoscienze, Matematica, Scienze del Farmaco), ma sono aperti a chiunque voglia iscriversi. Si tenga comunque presente che la spiegazione verte generalmente sulla sinergia tra il software RefWorks e le principali banche dati di ambito scientifico, quindi chi venisse da Scuole diverse da quella di Scienze può avere interesse a segnalare per tempo la propria partecipazione, in modo da ottenere una lezione più mirata al proprio ambito disciplinare.

Chi è interessato, può consultare la pagina dedicata, e iscriversi tramite modulo online.

archiviato sotto: ,

Per ulteriori informazioni sul servizio Laboratori di formazione consulta il Portale del Sistema bibliotecario di Ateneo

Ipse dixit

When I began my physical studies [in Munich in 1874] and sought advice from my venerable teacher Philipp von Jolly...he portrayed to me physics as a highly developed, almost fully matured science...Possibly in one or another nook there would perhaps be a dust particle or a small bubble to be examined and classified, but the system as a whole stood there fairly secured, and theoretical physics approached visibly that degree of perfection which, for example, geometry has had already for centuries.

Max Planck
Nobel per la fisica 1918